Alcune liriche occitane contemporanee

[In vista dell’incontro con i due poeti occitani contemporanei che si terrà martedì 19 aprile alle ore 17:00 in aula 113 presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia di via Tommaso Gar 14 il Seminario permanente di poesia diretto da Pietro Taravacci e Francesco Zambon offre alcune liriche di Franc Bardou e Claudio Salvagno che saranno gli ospiti dell’incontro introdotto da Roberta Capelli e Francesco Zambon. Le traduzioni sono dei rispettivi autori.]

 

1. Claudio Salvagno

[Da L’autra armada]

 

Vai a l’aiga l’aiga,

nos sonem – Aiga gròssa –

lo flum que mena dalònh

i nòstres neus, un mesme dir nòu

transparent e encomprensible

aiga nòstra e ren nòstra, grinosa e forestiera

n’o sentem le votz dins un aire de torment

quora sensa remembre a nos en neu retorna.

Continua a leggere

La poesia occitana di oggi: Franc Bardou e Claudio Salvagno

Nel prossimo incontro il Seminario permanente di poesia diretto da Pietro Taravacci e Francesco Zambon si occuperà della produzione poetica di un’area linguistica poco nota ma estremamente interessante: quella occitana. Ospiti due dei più importanti poeti in lingua occitana di oggi, Franc Bardou e Claudio Salvagno. 

Poesia occitana.png

Introdurrano l’incontro Roberta Capelli e Francesco Zambon. Vi aspettiamo presso il Dipartimento di lettere e filosofia di via Tommaso Gar 14 alle ore 17:00 del 19 aprile in aula 113.

Calendario SEMPER febbraio-giugno 2014

La seconda edizione di SEMPER – Seminario Permanente di Poesia – prevede un calendario ricco di incontri. Lo scopo di SEMPER è portare avanti una riflessione sulla poesia quale atto creativo (la poesia come ars, lavoro artigianale sulle parole), oggetto ermeneutico (la poesia come linguaggio da interpretare e analizzare), momento di meditazione (la poesia come mezzo per esprimere una visione del mondo. Con questo spirito, nel Seminario si alterneranno critici di fama internazionale e poeti. Tra i poeti, gli italiani Luciano Cecchinel, Guido Mazzoni e Mario Benedetti ci parleranno della loro opera, mentre due poeti arabo-canadesi, Iman Mersal e Georges Abou-Hsab, affronteranno il tema della creazione lirica dal loro punto di vista di poeti migranti. Tra i critici María José Flores tratterà il poeta spagnolo J.M. Caballero Bonald; Mario Corona offrirà un’analisi della poesia di Walt Withman; Eva Varcarcel approfondirà il concetto di poesia come strumento di conoscenza in J.A. Valente; Pietro Taravacci presenterà l’opera dello spagnolo C. Rodríguez; Andrea Comboni chiuderà gli appuntamenti del primo semestre parlando dei poeti dialettali del Rinascimento. Si segnala inoltre un incontro di studio dedicato al “grande fabbro” della poesia novecentesca Ezra Pound, il cui interesse per il Medioevo, in rapporto alla sperimentazione modernista, sarà al centro della discussione condotta da Roberta Capelli e Massimo Bacigalupo, con gli approfondimenti di Corrado Bologna, Lorenzo Fabiani, Carlo Pulsoni e la partecipazione della figlia del poeta, Mary De Rachewiltz.

Ecco la locandina con il nuovo calendario:

Valcarceljpg

Potete scaricare QUI la locandina.