Giulio Ferroni e José Maria Micó sul Furioso 6/11/13

Mercoledì 6 novembre Semper ospita due grandi studiosi, Giulio Ferroni e José Maria Micó, che terranno una conferenza dal titolo

Prove di fedeltà e racconto nel racconto nell’Orlando Furioso

Ferroni_2013_b

Ariosto collega strettamente il motivo tradizionale della prova di fedeltà, che risale già al mito di Cefalo e Procri (e alla versione che ne ha dato Ovidio nelle Metamorfosi), all’affermazione della inconoscibilità e incontrollabilità del desiderio e del rifiuto di ogni comportamento assoluto e totalizzante, di ogni pretesa maschile di tenere sotto controllo l’universo femminile. Questa funzione è affidata in primo luogo al personaggio di Rinaldo e ad alcune novelle interne al Furioso.

Seguendo le strategie ariostesche nell’uso della forma del racconto nel racconto, Giulio Ferroni, dell’Università di Roma “La Sapienza” illustrerà le tre novelle di Giocondo e Fiammetta, del cavaliere del nappo e di Argia e Adonio presenti nel capolavoro ariostesco. Il professor Ferroni accennerà anche alla loro fortuna (in cui assume particolare rilievo la novella del Curioso impertinente all’interno del Don Quijote), fino al grande exploit teatrale e musicale della mozartiana Così fan tutte. Anche il prof. José Maria Micó interverrà sul tema approfondendo il legame tra due giganti della letteratura europea, Ariosto e Cervantes.

L’incontro si terrà presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia, in via Tomaso Gar 14, alle ore 17:00 in aula 007

È possibile scaricare qui la locandina.